COMUNICATO IN ORDINE AL D.M. N. 17/2018

SCUOLA CON FREQUENZA OBBLIGATORIA

Premesso che con la legge di conversione del decreto legge 25 luglio 2018, n. 91 è stato modificato l'art. 49 comma 1 della legge 247/2012 per rinviare ulteriormente l'applicazione della nuova disciplina dell'esame di abilitazione all'esercizio della professione ( art. 2, comma 3 quater del decreto legge 91)

Vista la richiesta dell'ufficio legislativo del Ministero di espressione di parere sulla bozza di D.M. di modifica del D.M. 17/2018 in ordine alla decorrenza della obbligatorietà della frequenza della scuola forense ivi prevista per i praticanti iscritti a fare data dal 27 settembre u.s.

il Consiglio di Stato,

ha precisato che tale modifica all'entrata in vigore del D.M. 17/2018, è sottoposta solo al parere del CNF (art. 43 comma 2 della legge 247/2012).

Secondo lo schema di D.M., su cui è già stato reso il parere favorevole dal CNF, la frequenza obbligatoria della scuola sarebbe applicata ai praticanti iscritti al registro dal 31.3.2020 (sostituzione dell'art. 10 D.M. 17/2018 con il seguente "il presente regolamento si applica ai tirocinanti iscritti nel registro dei praticanti con decorrenza dal giorno successivo alla scadenza del primo biennio dalla sua entrata in vigore").

A breve saranno fornite ulteriori informazioni.

Si coglie l'occasione per rammentare che è ancora possibile iscriversi al corso intensivo  per la preparazione agli esami di avvocato iniziato il 12 settembre u.s.;

Il corso garantisce l'espletamento di numerose esercitazioni e simulazioni di prove di esame.